Da Unitalsi 100 uova di Pasqua agli operatori del San Paolo di Savona

Il valore di una persona risiede in ciò che è capace di dare. Grazie”. E’ questo il messaggio sulle 100 uova di Pasqua donate dalla sottosezione di Savona/Varazze agli operatori del Pronto Soccorso dell’ospedale San Paolo di Savona.

Un piccolo riconoscimento per l’impegno profuso e l’importante lavoro che stanno svolgendo in questo periodo di emergenza sanitaria”. Un piccolo dono per medici e infermieri impegnati quotidianamente nella lotta contro il temibile coronavirus, un grande ringraziamento ai “santi della porta accanto”, come li ha chiamati Papa Francesco.

Vorremmo stringervi la mano per ringraziarvi. Forse meritereste anche un forte abbraccio. Ma non si può. E allora gridiamo un silenzioso grazie. Un grazie di cuore a tutti voi per l’impegno, la forza e l’umanità dimostrata, al di là della professionalità. Sappiamo bene che cosa voglia dire stare accanto agli ammalati, anche se noi lo facciamo da volontari e con altre modalità: «Se sei malato vieni e ti guarirò, se non potrò guarirti ti curerò, se non potrò curarti ti consolerò» (come scritto sul frontone di un ospedale parigino). Andrà tutto bene, ne siamo sicuri. Ma andrà tutto bene anche grazie alla vostra dedizione. Ed alla preghiera di tutti noi. Grazie, grazie, grazie.”

Il nostro ringraziamento è esteso a tutto il personale, sanitario e non, che in tutta Italia combatte quotidianamente in prima linea contro il Covid-19, in difesa della nostra salute.

Buona Pasqua, “santi della porta accanto”!

Questa voce è stata pubblicata in home. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.